Ecobonus 110% per il soffitto radiante

Il soffitto radiante può accedere agli incentivi dell’Ecobonus 110% come intervento trainato.

Con il riscaldamento a soffitto e il raffrescamento a soffitto, puoi rendere la tua casa confortevole
in ogni stagione e virtuosa sotto il profilo energetico, riducendo i consumi e usufruendo delle detrazioni fiscali.
Calcola i costi

Ecobonus 110% per il soffitto radiante: l’ecosistema radiante tra i protagonisti della riqualificazione energetica.

Per usufruire della maxi agevolazione dell’Ecobonus 110% il primo requisito da rispettare è il salto di due classi energetiche. Ma niente paura, è un obiettivo che si può raggiungere calibrando con il progettista il giusto mix di interventi finanziabili, che sono numerosi e si dividono in interventi trainanti e interventi trainati.

La detrazione del 110% è prevista per i tre interventi trainanti nel risparmio energetico e per il Sismabonus:

Isolamento termico involucro dell’edificio con incidenza superiore al 25% (es. cappotto)
• Interventi su parti comuni dell’edificio relativi a sostituzione impianti di climatizzazione sia a condensazione sia a pompa di calore
• Interventi su edifici unifamiliari di sostituzione impianti di climatizzazione sia a condensazione sia a pompa di calore.

A loro volta questi interventi ne trascinano altri al 110%.

Ad esempio: nel caso dei sistemi radianti, l’intervento trainante sarebbe la sostituzione del generatore con una caldaia a condensazione, a pompa di calore, oppure geotermico.

I sistemi radianti consentono infatti di sfruttare al meglio i generatori ad alta efficienza, quali caldaie a condensazione o pompe di calore, aumentando le loro prestazioni. Inoltre, la scelta di una pompa di calore permette di gestire riscaldamento e raffrescamento con un’unica generazione.
L’intervento trainato sarebbe la sostituzione della climatizzazione tradizionale con l’impianto radiante, che consentirebbe di guadagnare ben due classi energetiche.

Un’ulteriore novità riguarda le modalità di rimborso. La detrazione si recupera in cinque anni ed è possibile trasformarla in un contributo sotto forma di sconto fattura fino all’importo massimo del corrispettivo dovuto e anticipato dal fornitore.

Il fornitore, a sua volta, può utilizzarlo come credito di imposta oppure lo può cedere ad altri, incluse banche e operatori finanziari. Oppure, chi effettua gli interventi, che si tratti di persone fisiche o di condomìni, può trasformare la detrazione in credito di imposta con libertà di cederlo ad altri soggetti, comprese banche e intermediari finanziari.

Vuoi approfondire l’argomento? Guarda il webinar a cura dei nostri esperti.
Gabetti Lab
Eurotherm, in quanto partner di Gabetti Lab, ha la possibilità di attuare la cessione del credito relativa al Superbonus 110% tramite un general contractor.
Richiedi informazioni
© Eurotherm S.p.A.   CF-P.I.: 01124390210.   Cap. soc. i.v. Euro 120.000,00